Le 10 regole d’oro

 

PRIMA REGOLA

Frutta e verdura (e non solo) direttamente dal produttore.

Acquistare direttamente dai produttori locali, anche “alleandosi” con altre famiglie per costituire Gruppi di Acquisto Solidali, dove ognuno a turno compra e distribuisce prodotti per tutti.

Per sapere dove andare:
www.campagnamica.it, il portale della rete.

I vantaggi per l’ambiente:
acquistare a “chilometri zero” vuol dire ridurre drasticamente le emissioni inquinanti derivate dai
trasporti, gli imballaggi e i rifiuti da smaltire.

SECONDA REGOLA

Pannolini "riutilizzabili" per bambini.

Ogni “nuovo arrivato” consuma circa 4.500 pannolini monouso nei primi due anni di vita, con un costo fino a 2.500 euro. Un kit di 20 pannolini lavabili costa da 300 a 600 euro. Calcolando il costo dei lavaggi, il risparmio totale è di 450 euro.

I vantaggi per l’ambiente:
i pannolini monouso utilizzati per un solo bambino corrispondono a una tonnellata di rifiuti non rinnovabili (cellulosa e petrolio) e emissioni inquinanti per la produzione e il trasporto.

TERZA REGOLA

Termosifoni con la valvola termostatica e sempre ben isolati.

Le valvole termostatiche, applicate a ogni tipo di termosifone, si chiudono automaticamente al raggiungimento della temperatura ambiente prescelta, consentendo di mantenere una temperatura ideale risparmiando energia. Per ridurre ulteriormente i consumi è importante posizionare pannelli isolanti dietro ai termosifoni che disperdono calore verso l'esterno (ad esempio quelli montati sui muri perimetrali o sotto le finestre). Valvole e isolamento consentono un risparmio del 20% sul costo dell'energia.

I vantaggi per l'ambiente:
meno emissioni inquinanti e meno consumo di energia a parità di calore realmente "utilizzato".

QUARTA REGOLA

Bere acqua fa bene.

Bere l'acqua del Comune è meglio. L'Italia è tra i primi consumatori al mondo di acqua minerale in bottiglia: un comportamento "costoso" sia per il bilancio familiare che per l'ambiente. Molti Comuni hanno deciso di pubblicare la carta d'identità dell'acqua distribuita dall'acquedotto, come una vera etichetta di una bottiglia, dimostrando che è ottima anche da bere. Il costo? 1 euro all'anno invece dei 260 euro spesi mediamente da una famiglia di tre persone.

I vantaggi per l'ambiente:
se tutti bevessimo l'acqua del rubinetto verrebbero azzerati i consumi di energia, le emissioni di CO2 e i rifiuti derivati dalla produzione di oltre 200.000 tonnellate di plastica.

QUINTA REGOLA

Detersivi "ricaricabili"

In Italia sono ormai più di 1.300 i punti vendita in cui si possono acquistare detersivi "alla spina". L'idea  semplice: un solo flacone in plastica da conservare e ricaricare una volta esaurito "spillando" detersivi per la cucina e per il bucato, direttamente al supermercato. Il risparmio rispetto al detersivo in confezioni monouso  di circa il 40%. Per trovare il detersivo "alla spina" clicca su www.washmaps.com

I vantaggi per l'ambiente:
un solo flacone usa e getta per detersivo ha una massa di circa 100 grammi, equivalenti a 190 grammi di petrolio, 1,7 litri d'acqua e 230 grammi di emissioni di CO2. Senza contare le tonnellate di rifiuti di plastica da smaltire e riciclare.

SESTA REGOLA

Cassonetti delle tapparelle

Un punto critico. I cassonetti delle tapparelle avvolgibili sopra le finestre sono un "punto debole" per quanto riguarda la dispersione di calore verso l'esterno della casa. La soluzione è semplice e economica e può consentire un risparmio di oltre 100 euro all'anno riducendo il consumo energetico: è sufficiente applicare sulle superfici interne del cassonetto pannelli isolanti rigidi sagomati con uno spessore di almeno 2-3 centimetri.

I vantaggi per l'ambiente:
gli stessi ottenuti con la messa a punto dei caloriferi.

SETTIMA REGOLA

Apparecchi elettronici

Spegnere sempre la "lucina rossa". Lasciare in modalità stand-by un apparecchio significa non spegnerlo completamente e quindi consumare energia. Spegnere la lucina rossa fa risparmiare più di 70 euro all'anno: basta collegare gli apparecchi alla rete attraverso una multipresa dotata di interruttore.

I vantaggi per l'ambiente:
secondo la Comunità Europea gli sprechi di energia da "stand-by" nel continente sono di 47 terawattora, corrispondenti a 19 milioni di tonnellate di emissioni di CO2, con il consumo di molte tonnellate di materie prime non rinnovabili.

OTTAVA REGOLA

Un nuovo frigorifero in classe A++

Il frigorifero resta sempre acceso quindi la differenza di consumo di apparecchi diversi comporta un peso rilevante sulle nostre bollette elettriche. Se si ha un frigo vecchio conviene sostituirlo con uno nuovo di classe A++, che può consentire una riduzione dei consumi di circa 400 kWh all'anno, e con una dimensione adeguata alle reali esigenze della famiglia.

I vantaggi per l'ambiente:
gli stessi che si ottengono in tutti i casi in cui si risparmia energia, come ad esempio con l'uso di lampadine a basso consumo.

NONA REGOLA

Solo lampadine a basso consumo

Le normali lampadine a incandescenza trasformano in luce solo il 7% dell'energia utilizzata e hanno una vita breve. Le lampade fluorescenti durano molto di più e trasformano in luce il 20% dell'energia. Utilizzando 5 lampade fluorescenti invece che 5 lampade a incandescenza si risparmiano quasi 30 euro all'anno. Anche le nuove lampade a led consentono di produrre la luce di una vecchia lampada da 50 watt con un led da 4 watt, corrispondente a un risparmio del 92%.

I vantaggi per l'ambiente:
utilizzare meno energia consente di ridurre le emissioni inquinanti e l'uso di materie prime in gran parte non rinnovabili utilizzate per la produzione (petrolio, gas, ecc.).

DECIMA REGOLA

Lavatrice a 40° e a pieno carico.

L'80% dell'energia consumata dalla lavatrice serve a riscaldare l'acqua: un lavaggio a 30/40°  quasi sempre sufficiente, in ogni caso non è mai necessario superare i 60°. Per risparmiare ancora di più utilizzare sempre la lavatrice a pieno carico e al momento dell'acquisto consultare sempre l'etichetta energetica scegliendo la macchina più efficiente per un risparmio a lungo termine.

I vantaggi per l'ambiente:
gli stessi che si ottengono in tutti i casi in cui si risparmia energia, come ad esempio con l'uso di lampadine a basso consumo.

USO DEI COOKIE
Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti (tecnici e di profilazione) per migliorare la tua esperienza di navigazione e fornirti un servizio in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni di questi cookie clicca qui.
Cliccando sul tasto SI, chiudendo questa finestra oppure accedendo ad un qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi